La nascita di figli a seguito dell’instaurarsi di una nuova relazione, legittima la richiesta di riduzione dell’assegno di mantenimento che il genitore corrisponde al figlio avuto dall’ex coniuge.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, sesta sezione civile, nell’ordinanza n. 14175/2016.

 

Gli Ermellini, confermano che la libertà di formare una nuova famiglia dopo la separazione o il divorzio costituisce espressione di un diritto fondamentale sancito dalla Costituzione e dall’ordinamento sovranazionale e che la stessa giurisprudenza non riconosce automaticamente alla formazione di un nuovo nucleo familiare l’effetto di determinare una riduzione degli oneri di mantenimento dei figli nati precedentemente alla nuova unione familiare.

 

Nonostante ciò per la Cassazione è altresì pacifico che la formazione di una nuova famiglia e la nascita di figli dal nuovo partner determinano la nascita di nuovi obblighi di carattere economico: pertanto, questa deve essere valutata come circostanza sopravvenuta che può portare alla modifica delle condizioni stabilite nella separazione o nel divorzio, ovvero nel provvedimento del giudice di merito al mantenimento dei figli nati da un’unione di fatto.